Aminoacidi essenziali: ritrovare forza e vitalità

Con l’avanzare dell’età, o in caso di allettamento prolungato, la nostra muscolatura può perdere di tono e forza e, pertanto, è importante alimentarsi con una dieta sana e ricca in aminoacidi essenziali. Cosa sono e qual è il loro ruolo nel mantenimento di uno stato di benessere generale?

Proteine e aminoacidi

Le proteine sono componenti fondamentali dell’organismo umano ed è ben noto che la loro assunzione è associata in modo positivo al benessere dei nostri muscoli. Sebbene l’esercizio fisico rimanga uno strumento fondamentale per il mantenimento della massa e della funzione muscolare, alcuni studi recenti hanno valutato anche il ruolo degli interventi nutrizionali, analizzando non solo l’assunzione di proteine con l’alimentazione ma anche l’eventuale utilizzo di integratori.1

Le proteine hanno un importante ruolo in numerosi aspetti:2

  • digestione del cibo e mantenimento di una normale funzione intestinale
  • crescita e riparazione dei tessuti
  • produzione di alcuni ormoni e molecole che trasmettono i segnali del cervello
  • come fonte energetica
  • mantenimento della salute di pelle, capelli e unghie
  • potenziamento delle difese immunitarie

Esse sono composte da aminoacidi: venti diverse piccole molecole che, come le lettere dell’alfabeto sono in grado di comporre tutte le parole, combinandosi tra di loro originano tutte le diverse proteine.2

Il nostro organismo riesce a sintetizzare buona parte degli aminoacidi, ma nove di questi devono essere assunti con la dieta e prendono il nome di aminoacidi essenziali.2,3

I nove aminoacidi essenziali sono: 2

  • triptofano
  • valina
  • leucina
  • isoleucina
  • lisina
  • fenilalanina
  • metionina
  • treonina
  • istidina

Quali alimenti contengono aminoacidi essenziali?

Gli aminoacidi essenziali si trovano in molti alimenti tra cui, in particolare, nelle proteine di origine animale, come ad esempio: 2

  • carne di manzo
  • pollame
  • uova

Le proteine che contengono tutti e nove gli aminoacidi essenziali sono dette “proteine nobili” e le troviamo nei seguenti alimenti: 2  

  • carne di manzo
  • pollame
  • pesce
  • uova
  • latte e latticini

Mentre i semi oleosi, legumi e cereali contengono proteine cosiddette “non nobili” perché non contengono tutti gli aminoacidi essenziali e sono:2

  • noci
  • semi
  • fagioli
  • cereali
  • soia
  • quinoa
  • grano saraceno
  • legumi in generale

È importante sottolineare che, se si segue una dieta vegetariana o vegana, bisogna prestare attenzione ad assumere tutti e nove gli aminoacidi essenziali.2

Perdita di tono muscolare dovuta all’invecchiamento o a seguito di un lungo periodo di immobilità: è possibile contrastarla?

Con il passare degli anni, il nostro organismo va incontro a numerosi cambiamenti fisici. Infatti, l’invecchiamento porta ad esempio a un aumento del tessuto adiposo nella regione addominale e alla riduzione della massa magra a causa della perdita di muscolo scheletrico.4 Si tratta di alterazioni biologiche comuni in questa fase della vita. Tuttavia, livelli inadeguati di massa muscolare possono comportare un rischio maggiore di:

  • fratture 4
  • cadute 4
  • perdita di mobilità e di autonomia 4
  • alterazioni metaboliche dovute alla limitazione dei movimenti e alla perdita di forza, come obesità e diabete 4,5

Anche quando non si effettua attività fisica, per esempio a causa di un periodo di immobilità a seguito di un infortunio, come ad esempio una frattura, la massa muscolare tende a diminuire con conseguente perdita di tono muscolare.6

L’assunzione di alimenti ricchi in aminoacidi potrebbe fornire all’organismo tutti gli aminoacidi, soprattutto quelli essenziali, necessari per aumentare la produzione di nuove proteine, non solo a livello muscolare ma anche dell’intero organismo, supportando un benessere generale e contrastando processi, quale ad esempio la perdita di tono muscolare.3

Anche gli integratori a base di aminoacidi essenziali possono supportare il benessere della persona: infatti, alcuni studi hanno valutato come l’utilizzo di questi integratori possa supportare la funzionalità muscolare e il mantenimento della massa magra dopo un periodo di inattività, ad esempio in caso di prolungato allettamento.7

Il β-idrossi- β-metilbutirrato (HMB): un supporto per il mantenimento della massa muscolare

Il β-idrossi-β-metilbutirrato (HMB) è un prodotto del metabolismo, il complesso di trasformazioni chimiche che riguardano le sostanze nutritive, della leucina, uno dei 9 aminoacidi essenziali. All’HMB sono attribuiti alcuni effetti positivi a livello della massa e delle prestazioni muscolari: 4

  • rallentamento della perdita del tono muscolare
  • stimolazione della riparazione dei tessuti
  • induzione dell’anabolismo, cioè un aumento della massa muscolare

Inoltre, in generale, la leucina ha un ruolo fondamentale nella regolazione della formazione di nuove proteine nelle cellule muscolari e, probabilmente, è proprio l’HMB ad avere un ruolo attivo importante in tale regolazione.8

Sono noti gli effetti positivi dell’integrazione di HMB sul mantenimento della massa muscolare, sia negli atleti sia negli anziani sani, anche in assenza di un regime di esercizio fisico; questo fa pensare che possa essere utile nel prevenire la perdita di massa muscolare anche nei pazienti allettati.9

Le vitamine B possono supportare la funzionalità muscolare?

Anche le vitamine del gruppo B svolgono un ruolo importante nella crescita, nello sviluppo e in altre funzioni corporee, promuovendo l’attività enzimatica, che facilita le reazioni chimiche dell’organismo.

In particolare, la Vitamina B1, chiamata anche Tiamina, contribuisce al normale metabolismo energetico, tanto che una sua carenza può indurre debolezza muscolare (Rif. Bibliografico: Lulianna L. Martel, Connor C Kerndt, Harshit Doshi, David S.Franklin, Vitamin B1 (Thiamine). Statpearls Publishing; 2023 Jan; NCBI Bookshelf)

La vitamina B6, chiamata anche Priridossina, a sua volta è coinvolta in molti processi chiave della produzione di energia nel nostro corpo, fra i quali la formazione di proteine fondamentali per la mioblobina, che serve per portare l’ossigeno necessario a dare energia ai muscoli. (rif. Bibliografico: Sheldon S Hendler and David M Rorvik, PDR Integratori Nutrizionali, ed. CEC EDITORE).

Quindi le vitamine B1 e B6 contribuiscono al normale metabolismo energetico aiutando così a ritrovare energia e a contrastare la stanchezza.

Conclusioni

Il benessere del tessuto muscolare è un fattore determinante per mantenersi indipendenti e conservare la propria qualità della vita. Per conservare i nostri muscoli in salute e contrastarne la naturale riduzione dovuta all’invecchiamento o a una condizione di prolungata immobilità, è importante avere una dieta sana, varia e ricca in aminoacidi essenziali oltre a, quando possibile, praticare una regolare attività fisica.

Tuttavia, in caso di aumentato fabbisogno è possibile ricorrere all’utilizzo di integratori specificamente formulati con i 9 aminoacidi essenziali, HMB e vitamine B1 e B6 per ritrovare energia e contrastare la stanchezza.

Bibliografia

  1. Deer RR, Volpi E. Protein intake and muscle function in older adults. Curr Opin Clin Nutr Metab Care. 2015 May;18(3):248-53
  2. Cleveland clinics. Amino Acids. Disponibile online: https://my.clevelandclinic.org/health/articles/22243-amino-acids. Last reviewed by a Cleveland Clinic Medical Professional on 12/22/2021.
  3. Church DD, Hirsch KR, Park S, Kim IY, Gwin JA, Pasiakos SM, Wolfe RR, Ferrando AA. Essential Amino Acids and Protein Synthesis: Insights into Maximizing the Muscle and Whole-Body Response to Feeding. Nutrients. 2020 Dec 2;12(12):3717
  4. Costa Riela NA, Alvim Guimarães MM, Oliveira de Almeida D, Araujo EMQ. Effects of Beta-Hydroxy-Beta-Methylbutyrate Supplementation on Elderly Body Composition and Muscle Strength: A Review of Clinical Trials. Ann Nutr Metab. 2021;77(1):16-22
  5. Sénéchal M et al. Cut-Points of Muscle Strength Associated with Metabolic Syndrome in Men. Med Sci Sports Exerc. (2014); 46(8): 1475–1481
  6. Stein TP, Wade CE. Metabolic consequences of muscle disuse atrophy. J Nutr. 2005 Jul;135(7):1824S-1828S
  7. Paddon-Jones D et al. Amino Acid Supplementation for Reversing Bed Rest and Steroid Myopathies. J.
  8. Nutr. (2005);135: 1809S–1812S
  9. Cruz-Jentoft AJ. Beta-Hydroxy-Beta-Methyl Butyrate (HMB): From Experimental Data to Clinical Evidence in Sarcopenia. Curr Protein Pept Sci. 2018;19(7):668-672
  10. Bear DE, Langan A, Dimidi E, Wandrag L, Harridge SDR, Hart N, Connolly B, Whelan K. β-Hydroxy-β-methylbutyrate and its impact on skeletal muscle mass and physical function in clinical practice: a systematic review and meta-analysis. Am J Clin Nutr. 2019 Apr 1;109(4):1119-1132
  11. Tardy AL, Pouteau E, Marquez D, Yilmaz C, Scholey A. Vitamins and Minerals for Energy, Fatigue and Cognition: A Narrative Review of the Biochemical and Clinical Evidence. Nutrients. 2020 Jan 16;12(1):228