Benefici Omega 3: perché sono essenziali per il benessere?

Favoriscono il sistema cardiocircolatorio e sono un toccasana per pelle, cervello e vista: parliamo di Omega 3, i “grassi buoni” essenziali al benessere generale di tutto il nostro corpo.

In questo articolo parliamo proprio di loro: a cosa servono gli Omega 3, quali benefici apportano all’organismo, in quali alimenti si trovano e come arginare i sintomi di una possibile carenza.

Omega 3: cosa sono e come funzionano?

Gli Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi, considerati “essenziali” perché per noi è indispensabile introdurli con l’alimentazione, dato che il nostro corpo riesce a produrli solo parzialmente.

Gli Omega 3 hanno un ruolo fondamentale per il benessere del sistema nervoso e cardiovascolare, perché in grado di entrare nella composizione delle membrane cellulari e garantirne la fluidità.

Dove si trovano gli Omega 3?

Uno degli alimenti che più apporta Omega 3 è il pesce, in particolare quello artico e quello azzurro. Tra i pesci con più Omega 3 ci sono infatti il salmone selvaggio, il merluzzo, le sardine e lo sgombro.

Nel mondo vegetale invece, gli Omega 3 si trovano:

  • nei semi di lino e nell’olio di lino
  • nell’olio di canapa
  • nelle noci e nella frutta secca e a guscio
  • nei legumi, come la soia
  • nelle alghe, come l’alga spirulina

Questi cibi sono fondamentali per le persone vegane e vegetariane, perché permettono loro di assumere Omega 3 senza mangiare pesce: tuttavia, anche chi è onnivoro o chi non mangia pesce per gusto può inserire queste fonti di Omega 3 vegetale nella propria dieta.

Le fonti vegetali di Omega 3 sono ricche di Acido Alfa-Linolenico (ALA); nel pesce invece troviamo Acido Eicosapentaenoico (EPA) e Acido Docosaesaenoico (DHA).

Omega 3 DHA, EPA e ALA: che differenza c’è?

  • ALA: precursore di tutti gli Omega 3, è a partire dall’ALA che l’organismo sintetizza anche EPA e DHA. Questa sintesi non sempre riesce però, ecco perché potrebbe essere utile supportare il lavoro dell’organismo con integratori specifici.
  • DHA: utile in particolare alle funzioni cerebrali e alla capacità visiva. Infatti, si trova in alta concentrazione anche nelle cellule che permettono la visione in condizione di luce scarsa.
  • EPA e DHA: insieme, contribuiscono principalmente alla normale funzione cardiaca.

Quali sono i benefici degli Omega 3?

I benefici degli Omega 3 riguardano in particolare cuore, pelle, vista e cervello, ma sono molto utili anche in gravidanza. Approfondiamo ognuno di questi punti.

  • Gli Omega 3 mantengono il benessere cardiocircolatorio: aiutano a contenere il livello di trigliceridi nel sangue, a mantenere una normale pressione sanguigna e a tenere a bada il colesterolo cattivo.
  • Non solo Collagene, Acido Ialuronico e Vitamina C ci permettono di mantenere una pelle sana e bella: anche gli Omega 3 supportano la struttura dell’epidermide, aiutandola a mantenere la funzione di barriera e contrastare invecchiamento cutaneo e perdita di elasticità. Anche i capelli ne traggono vantaggio!
  • Essendo costituenti delle membrane cellulari, gli acidi grassi essenziali aiutano a migliorare e mantenere la capacità visiva, la concentrazione e la memoria.
  • Le donne in gravidanza rientrano tra chi dovrebbe assumere Omega 3. Questo perché in gravidanza gli acidi grassi essenziali sono fondamentali per lo sviluppo di cervello e vista del bambino, sin da quando è ancora un feto.

Cosa provoca la mancanza di Omega 3 e come integrare in caso di carenza?

Tra i più comuni sintomi della carenza di Omega 3 ci sono secchezza degli occhi e della pelle, scarsa concentrazione e rigidità articolare.

Spesso, un corretto apporto di Omega 3 viene a mancare a causa dei cibi ultra processati che portiamo in tavola, perché più facili e veloci da preparare e consumare. Cambiare abitudini alimentari ed essere più consapevoli, è il primo passo per restare in salute.

Ma quando l’alimentazione non basta, è importante affidarsi a integratori di Omega 3 di alta qualità, facilmente deglutibili e prodotti con tecniche innovative come la distillazione molecolare dell’olio di pesce.

Anche l’origine del pesce stesso è da prendere in considerazione: i migliori integratori di Omega 3 non hanno ritorno di gusto e vengono realizzati con materie prime provenienti da pesca sostenibile certificata.

Visto che EPA e DHA sono metabolicamente più attivi, in alcuni casi (ad esempio per chi segue diete a base vegetale) potrebbe essere utile affiancare integratori specifici di EPA+DHA, meglio se stabilizzati dalla presenza di Vitamina E ed estratto di Rosmarino.